UN ORSO IN COPERTINA
E' in DISTRIBUZIONE CAPURSOMAP MAGAZINE n. 4/2013

Un orso in copertina. Un orsetto che mette una monetina in un salvadanaio. Abbiamo ragionato a lungo in redazione sull’immagine da mettere in copertina in questo numero, perché trovare una sintesi questa volta era parecchio difficile. Volevamo dedicare l’apertura alla faccenda delle tasse comunali di cui molto si è parlato in paese in questi giorni. Il tema è vivo: basta infatti girare per strada, ascoltare i discorsi dei capursesi al bancone del panificio o in fila alle poste per capire quanto l’economia familiare sia in cima alle preoccupazioni di tutti. Ok allora, parliamo di tributi, ma come si fa a fotografare le tasse? Come si può fare cioè a rendere, con una sola semplice immagine un tema complesso come un bilancio comunale e una riorganizzazione delle imposte? Come riassumere in un colpo d’occhio l’idea che in qualche modo il Comune, con la riduzione fiscale messa in campo, prova a lasciare un po’ di quattrini nelle case dei capursesi? Ed ecco allora l’idea: l’orsetto è la metafora di Capurso e il salvadanaio sorridente avrebbe rappresentato invece le tasche dei cittadini … Ci è sembrato un modo spiritoso per approcciare il tema e magari per incuriosire i lettori. All’interno abbiamo approfondito il tema, già di per sé difficile e per certi versi anche noioso, cercando di essere chiari, semplici e, si spera, in modo esaurienti; cercando di mettere le cifre in chiaro e chiedendo conto all’amministrazione delle scelte fatte per il governo del paese. Ma una volta scelta la foto, ci siamo accorti che l’orsetto col suo soldino poteva avere anche un altro significato: che potesse cioè rappresentare anche la Capurso della solidarietà, quella capace, in questo tempo difficile ed egoista, di dare, di donare … In questo numero infatti, abbiamo voluto aprire il giornale alle voci del paese, a chi chiede aiuto e a chi tende la mano, a chi conosce il passato, ma anche a chi guarda con coraggio al futuro. Siamo andati nelle caritas locali per farci raccontare dalla voce dei volontari come la crisi sta cambiando la condizione di tante famiglie in paese, e abbiamo chiesto a una giovane capursese di raccontarci le speranze e le ansie di un’aspirante tutor coinvolta nel progetto del Comune contro la dispersione scolastica. Ma abbiamo anche provato a capire dove va il paese, provando a fotografare il momento particolare che sta vivendo. Mai come in questo periodo, infatti, sono tanti, ad esempio, i “forestieri” che vengono a Capurso: c’è ad esempio chi arriva da noi per lavorare e per aiutare la nostra comunità a crescere, come la nuova preside della Savio –Levi Montalcini che si presenta più avanti in una bella intervista; c’è chi viene a Capurso da Bari o dai paesi intorno per divertirsi, guardando un film in biblioteca o cenando in pizzeria; c’è infine chi viene a Capurso (sciaguratamente …) attratto solo ai nostri cassonetti dell’indifferenziato. Tutti costoro abbiamo provato a conoscere, senza dimenticare, come al solito, le tradizioni, la cultura, lo sport e naturalmente alle imprese locali. L’orsetto in copertina vorrebbe rappresentare tutto questo, un paese inteso come comunità di persone. D’ora in avanti vorremmo provare a insistere in questa direzione: pagine aperte a storie e persone, con un occhio attento ai movimenti e ai cambiamenti. L’orsetto ha parecchio da raccontare: noi gli daremo pagine e inchiostro, voi prestategli attenzione. Buona lettura.

Redazione

Foto

         



Martedi
2 5Aprile


Agenda


Indellicati - Via Madonna del Pozzo
Massafra - Via Casamassima
Mainardi - Via Torricella
Farmacie


Api - via Casamassima - Z.i.
Agip - Largo San Francesco
Erg - via Bari
Tamoil - via Noicattaro
Total - via Epifania
Benzinai


Lunedì dell'Angelo - Santa Stella