POFT: DALL'AMMINISTRAZIONE 35.000 EURO PER LE SCUOLE.

L'amministrazione comunale continua il suo impegno a favore della scuola locale e lo fa attraverso l'innovativo strumento del POFT (Piano dell'Offerta Formativa Territoriale). Per il quinto anno 35mila euro (17,5 mila per istituzione) sono messi a disposizione dei due comprensivi per potenziare la progettualità extra curricolare, garantendo agli studenti opportunità di crescita nelle aree della socialità, dell'ambiente e della legalità. Metodologia didattiche più innovative e motivanti spingono i docenti e gli studenti a sperimentare concrete opportunità che puntano a migliorare la qualità della vita nel proprio paese. Quest'anno la sfida è ancora più impegnativa. Infatti, sono ben 18 sono i progetti partiti grazie alle ingenti risorse comunali, ma fra tutti merita grande attenzione il progetto di punta, quello che sarà realizzato in rete tra i due comprensivi. A seguito di numerosi incontri, tra tutte le funzioni strumentali dei due comprensivi e la componente politica, all'unanimità si è convenuto di attivare per l’anno scolastico in corso, il progetto “Sport di classe”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per gli Affari Regionali, le Autonomie e lo Sport, dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) e dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), con il sostegno del Comitato Italiano Paraolimpico (CIP). L'obiettivo è quello di sensibilizzare alla pratica della corretta alimentazione, in coerenza con le linee guida per l’Educazione Alimentare nella Scuola Italiana, recentemente pubblicate dal MIUR e in vista dell’evento Expo 2015. Un modo intelligente per rispondere all'allarme lanciato dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), relativo al sempre più dilagante fenomeno dell'obesità infantile che riguarda tutti i paesi industrializzati, il nostro compreso. Un meccanismo virtuoso quello attivato dall'amministrazione comunale con le scuole locali, un dialogo continuo e costruttivo, che garantisce a tanti studenti, docenti e famiglie di confrontarsi con l'intero territorio e le sue numerose risorse fatte di associazioni e realtà che, non vogliono lasciare dietro nessuno, lavorando sull'ambizione traguardo dell'inclusività. A questo si aggiunga lo stanziamento di 30mila euro(15mila per comprensivo) per le spese di funzionamento. Un investimento questo che, per l'ennesimo anno, si dimostra indispensabile per far fronte a tutte le spese che gli istituti sopportano per risme di carta per fotocopie, carta igienica e quant'altro necessito le varie scuole e i loro utenti. "Si tratta di un impegno serio e continuo che il nostro gruppo ha assunto nei confronti delle scuole locali. - dice Maria Squeo, delegata alla Pubblica Istruzione - Per noi questa non è una spesa, ma un investimento e a giudicare dalle ricadute positive che vi sono sul territorio in termini di sensibilizzazione dei ragazzi nei confronti del rispetto della cosa pubblica e delle regole di buona convivenza, siamo davvero convinti di aver realizzato un ottimo progetto. Il nostro paese è preso come modello da zone viciniori per le iniziative nel mondo della scuola e questo non può che inorgoglirci".

Redazione



Lunedi
2 4Aprile


Agenda


Indellicati - Via Madonna del Pozzo
Massafra - Via Casamassima
Mainardi - Via Torricella
Farmacie


Api - via Casamassima - Z.i.
Agip - Largo San Francesco
Erg - via Bari
Tamoil - via Noicattaro
Total - via Epifania
Benzinai


Pasqua di Risurrezione