PARTITO IL CARTELLONE DELL'ESTATE 2014.
122 iniziative per 250 appuntamenti in tre mesi.

Per il quinto anno consecutivo, Capurso inaugura con orgoglio il suo considerevole cartellone estivo: 122 iniziative per un totale di oltre 250 appuntamenti in tre mesi, tra luglio e settembre, 14 associazioni coinvolte. L’amministrazione ha investito di 35.000 euro (escluso il contributo di 10.000 Euro concesso al Comitato Feste Patronali), ma altri fondi sono arrivati da altri enti pubblici e da sponsor privati. Un programma anche per questo 2014, molto vario in grado di incontrare gusti assai diversi e, come sempre, con punte di assoluto valore tra musica, teatro, sport e divertimento, senza dimenticare, naturalmente, le tradizioni. L’Amministrazione Crudele conferma la sua impostazione che vede negli appuntamenti culturali e spettacolari un importante volano economico per il paese: si stima che l’operazione Capurso Cultura Estate 2014 potrà rappresentare un’occasione di lavoro per circa 300 persone (tra tecnici, tipografie, manovalanza, hotel, ristoranti, artisti, service, fornitori vari, Siae, etc.) e produrrà un movimento economico per il paese, per circa 400.000 euro. Tra gli eventi di maggior rilievo da segnalare i concerti e gli eventi della rassegna jazz Multiculturita che partita lunedì 14 luglio, giovedì 17 ospiterà il Doctor 3 di Rea, Pietropaoli e Sferra; il Festival del teatro amatoriale; il festival del cabaret; lo spettacolo di Biagio Izzo il 7 settembre; il concerto di Pilar l’8 settembre; il recital di Enzo De Caro dedicato a Totò il 14 settembre. Per le attività ricreative da segnalare le iniziative per i bambini in Piazza Gramsci e, dopo il grandissimo successo dell’edizione 2013, le Olimpiadi (che quest’anno hanno fatto registrare il record delle iscrizioni con 280 giocatori tra i 2 e 65 anni). “Un paese vivo è un paese felice– ha detto il sindaco, Francesco Crudele – e se riesci a vivere il tuo paese serenamente e con il sorriso sicuramente ti sarà facile amarlo e a rispettarlo. Sin dal primo anno della nostra consiliatura è sempre stato questo il nostro precetto: noi non consideriamo Capurso Cultura la manifestazione dell’Amministrazione, ma la manifestazione di tutti, delle associazioni, degli artisti, dei cittadini che vi partecipano, di tutte le età. In questi tempi di crisi la cultura gioca un ruolo fondamentale, poiché oltre a fare socialità e a rinforzare il senso civico, costituisce un antidoto alla solitudine e alle difficoltà della vita: anche quest’anno chi non potrà, per motivi economici o familiari, andare in vacanza, potrà passare un’estate divertente e serena anche restando a Capurso. Inoltre la cultura può rappresentare un importante “valore aggiunto” per l’economia locale, e giunti alla quinta edizione possiamo dire, senza tema di smentita, che Capurso Cultura rappresenta orma un collaudato sostegno per le attività produttive capursesi.” “Fare cultura in questo momento storico – ha detto l’assessore alla cultura, Michele Laricchia - significa di certo fare comunità, ma non solo. Come ha ben detto di recente il Governatore Vendola, la Puglia è ormai un brand molto attraente, e le risorse destinate alla promozione del territorio e alla cultura sono ampiamente ripagate dal turismo e si dimostrano moltiplicatrici di benessere. Un ragionamento che, in scala, vale di certo anche per Capurso: anche per noi la cultura, le tradizioni, lo sport, le attività ricreative e ludiche, sono anche fonte di reddito e i dati di questi ultimi anni lo confermano. Voglio ringraziare di cuore per il sostegno i miei colleghi di maggioranza e di giunta, a iniziare dal Sindaco; il personale dell’ufficio Cultura del Comune per la collaborazione e le associazioni che hanno risposto all’aviso pubblico per l’entusiasmo.”

Luca Basso



Martedi
3 0Maggio


Agenda


Indellicati - Via Madonna del Pozzo
Massafra - Via Casamassima
Mainardi - Via Torricella
Farmacie


Api - via Casamassima - Z.i.
Agip - Largo San Francesco
Erg - via Bari
Tamoil - via Noicattaro
Total - via Epifania
Benzinai


Santa Giovanna d'Arco