I COLORI DI PUGLIA IN MOSTRA ALLA D'ADDOSIO. PERSONALE DI PITTURA DI PIERO ARCIERI.

E' stata inaugurata ieri sera, nella sala eventi della bilbioteca D'Addosio, la personale di pittura del M° Piero Arcieri, dal titolo "Colori di Puglia". All'evento, seguito da un numeroso pubblico di addetti ai lavori, hanno presenziato, oltre al pittore, la poetessa e giornalista Anna Sciacovelli, l'assessore alle Politiche Culturali del Comune di Capurso Michele Laricchia e la giornalista e critico d'arte Maria Caravella. La mostra, che chiude il ricchissimo cartellone estivo Capurso Cultura 2013, resterà aperta fino a domenica 29 settembre. Previsto per sabato 28 settembre un concerto presentato dallo stesso Arcieri dal tema "Canti della terra di Puglia".
Nato Bari nel 1948, Piero Arcieri opera da diversi anni. E' pittore di larga esperienza. Suoi soggetti preferiti sono 
anfore,  partiture di musica, vecchi ricordi del passato, angoli floreali di fiori di campo con muri a secco, clown, musicanti artisti di strada. Le sue opere fanno parte di numerose collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero. E’ considerato uno dei principali pittori pugliesi della corrente del nuovo impressionismo per la particolarità della tecnica utilizzata.

Raccontiamo Piero Arcieri con le parole della poetessa Anna Sciacovelli:

Flessibilità Espressive dell’artista Piero Arcieri

Il percorso artistico di Piero  Arcieri, trova spazio in un cammino poetico continuo, dando uno sguardo alle sue tele si ritrova, quella serenità che in molti di noi, per l’arrivismo sfrenato, non si configura più.  I suoi paesaggi, esprimono flessibilità suadenti, ipotetiche serenità, dai tenui colori scaturiscono strane mescolanze che inducono il fruitore a sognare ad occhi aperti.  Quel luogo, fermo sulla tela, invita il casuale visitatore a sognare un mondo diverso, da quello attuale e nel quale vive, quell’atmosfera incantata incita prontamente l’utente a preparare la valigia per raggiungere quel luogo che, nella realtà non c’è.
Il pittore Arcieri, lavorando si diverte, perche usando un linguaggio in bilico, tra fantasia e realtà, tra enigma e artificio, corporalità astrattezza, ci accompagna e portandoci per mano, ci fa conoscere l’attuale strada del proprio percorso, dando forza a suo modo, di essere artista.
Mescolando i colori, l’artista scandaglia in profondità la propria anima, appalesandone la sensibilità, la quale emergendo si lascia leggere sulle tele, allargando sempre più il livello del suo essere artista.
La diversa espressività pittorica, spesso si accompagna alla profonda sensibilità che nasce dal cuore.
Mentre mescola o tempera pazientemente il colore, riflette sul suo essere artista, mentre, si concede un riposo mentale, nell’ascoltare musica, dalla quale si dipana una malinconica melodia.
Allora nella sua mente nasce e prendono forma, figure fluttuanti, che discoprono un musico, poeta pittore, il quale, ritmando con i pennelli sulla tela, descrivendo fiori delicati, paesaggi, tramonti e non solo.
Tutto questo lavoro, svolto nello studio, senza il tedio di chicchessia, crea un distacco temporaneo dagli altri, che si ricompongono nel momento della scoperta dei lavori, si appalesano allora, le qualità nascoste dell’artista, la sua umiltà e nello stesso tempo la sua preziosità.
Si perdono dietro i suoi occhi cerulei, le tante ore di lavoro e il rammarico che il giorno è composto solo da poche ore, solo ventiquattro.
Il tempo tiranno, lo porta a volte, a spaziare nel suo mondo invisibile ai più, trasportandolo su altri pianeti, conosciuti solo dal pittore musicista, mentre le antiche note veleggiano silenziose nell’aria. (Anna Sciacovelli)

Redazione



Lunedi
2 4Aprile


Agenda


Indellicati - Via Madonna del Pozzo
Massafra - Via Casamassima
Mainardi - Via Torricella
Farmacie


Api - via Casamassima - Z.i.
Agip - Largo San Francesco
Erg - via Bari
Tamoil - via Noicattaro
Total - via Epifania
Benzinai


Pasqua di Risurrezione