CIMITERO: DAL COMUNE INCENTIVI PER LA RINUNCIA VOLONTARIA ALLA CONCESSIONE PIÙ ANTICHE

Comunicato stampa n.13, 26 febbraio 2014

Una nuova sistemazione per le spoglie tumulate prima del 63 e una razionalizzazione degli spazi del cimitero cittadino da realizzare anche dialogando con le famiglie dei defunti. È questa la strada scelta dal Comune per gestire la carenza di loculi presso il Cimitero di Capurso. Poiché anche gli 80 loculi costruiti nel 2012 si vanno esaurendo, al fine di garantire un numero di loculi adeguato alle necessità del paese e in considerazione dei tempi prevedibilmente lunghi necessari alla realizzazione dell’ampliamento previsto dal Piano regolatore cimiteriale del 2010, l’Amministrazione Comunale ha varato in questi giorni un programma di intervento per la riorganizzazione degli spazi già esistenti. Ai cittadini possessori di concessioni cimiteriali anteriori al 31/12/1963 l’Amministrazione propone la rinuncia volontaria ai diritti per i loculi più antichi in cambio di incentivi e gratuità. Da una ricognizione, è infatti emersa nel Cimitero una notevole presenza di loculi con defunti tumulati da oltre 50 anni e i relativi colombari presentano spesso problemi strutturali o di decoro. In cambio della rinuncia volontaria alla concessione il Comune provvederà a proprie spese all’estumulazione e alla ricomposizione delle spoglie, a fornire un’urna idonea e a concedere gratuitamente un loculo più piccolo, completo dei dati del defunto, di porta-fiori e porta lampada, per la riposizione dell’urna per ulteriori 40 anni. L’elenco dei loculi interessati da tale intervento è stato pubblicato sul sito internet del Comune di Capurso (http://www.comune.capurso.bari.it/BancheDati/VisAtti.aspx?DocType=N Albo pretorio – Atti amministrativi – Rende Noto n. 163) e diffuso attraverso avvisi affissi direttamente al Cimitero. L’adesione o l’opposizione alla proposta dovranno essere espresse dai parenti in linea retta del defunto fino al quarto grado su modulo predisposto dal Comune entro il prossimo 22 marzo 2014. Tutti i familiari dei defunti tumulati prima del 31/12/1963, dovranno comunque recarsi in Comune, Ufficio di Segreteria, per esprimere il proprio consenso alla proposta o respingerla. Nei casi di mancata risposta da parte dei familiari, il Comune procederà a proprie spese alle operazioni di trasferimento dei resti nell’Ossario Comunale, ritenendo irreperibili i familiari interessati. Tutti i loculi liberati a seguito del provvedimento torneranno nella piena disponibilità del Comune che, potrà utilizzarli per nuove sepolture in concessione. “Voglio ringraziare quanti si stanno adoperando perché questa iniziativa sia compresa nel modo giusto – ha detto l’Assessore all’urbanistica e vicesindaco, Mario Costantini – e i concittadini per la collaborazione fattiva. Ci sembra che questa proposta affronti con rapidità ed efficacia un problema oggettivo del paese e allo stesso tempo vada incontro alle esigenze affettive ed economiche dei familiari dei defunti. Se le risposte saranno quelle che ci aspettiamo, questo piano potrebbe rendere disponibili loculi in numero adeguato per affrontare le esigenze dei prossimi anni. Il Comune di Capurso potrebbe, ai sensi della normativa vigente, procedere d’ufficio alla revoca delle concessioni ultracinquantennali, come peraltro avvenuto in altri Comuni, ma abbiamo ritenuto più saggio cercare un dialogo con i cittadini e chiedere loro di rinunciare volontariamente alla concessione dei loculi in cambio di alcune agevolazioni di non poco conto. Altrove ci sono Regolamenti comunali che fissano in 20 anni i tempi ordinari di estumulazione e, quindi, inevitabilmente si pone il problema di rivedere il nostro Regolamento comunale”.

Luca Basso



Martedi
3 0Maggio


Agenda


Indellicati - Via Madonna del Pozzo
Massafra - Via Casamassima
Mainardi - Via Torricella
Farmacie


Api - via Casamassima - Z.i.
Agip - Largo San Francesco
Erg - via Bari
Tamoil - via Noicattaro
Total - via Epifania
Benzinai


Santa Giovanna d'Arco